Circolazione: gli alimenti e i rimedi naturali dell’estate

0
451
circolazione

In estate i problemi di circolazione aumentano: le gambe si gonfiano e i capillari diventano più evidenti. Ecco gli alimenti e rimedi naturali che ci fanno sentire meglio.

Oltre il 25% delle donne soffrono di problemi di circolazione che vanno ad aumentare in estate: con il caldo, infatti, le pareti dei vasi si dilatano e il sangue diventa più denso generando gonfiori, pesantezza alle gambe, formicolii e i capillari diventano molto più evidenti. La stasi della circolazione non solo è fastidiosa, ma diventa anche un grosso problema estetico.

Ecco qualche consiglio per migliorare la nostra circolazione e vivere tranquillamente all’aria aperta con le gambe scoperte.

Gli alimenti che fluidificano il sangue

Oltre al classico e immancabile consiglio di bere molta acqua, ma anche tè verde e tè nero, per contrastare la cattiva circolazione del sangue che causa non pochi fastidi, è importante assumere alimenti che aiutano a fluidificare il sangue, aumentando la tonicità e l’elasticità dell’apparato cardio-circolatorio:

  • lamponi, more, mirtilli: tonificano le pareti venose;
  • pomodori, peperoni: forniscono vitamine C ed A, antiossidanti, sali minerali quali potassio, fosforo, calcio. In particolare, la polpa di pomodoro contiene una sostanza che riduce i grassi e le scorie presenti nel sangue.
  • anguria: ricca di carotenoidi e sali minerali reintegra i liquidi persi.

Gli alimenti da evitare

Ci sono alcuni alimenti che dovremo bandire dalla nostra dieta se non vorremo peggiorare i fastidi:

  • sale: favorisce la ritenzione idrica, ostacolando la circolazione del sangue;
  • grassi animali: burro, strutto, lardo, pancetta, olio di pesce;
  • alcool: rallenta l’eliminazione delle scorie.

Rimedi naturali

La conseguenza più diffusa di una cattiva circolazione del sangue sono le gambe gonfie, specialmente in estate. La pesantezza delle gambe è un problema che diventa anche psicologico dato che influisce sull’aumento del peso sulla bilancia. Chi soffre di questo problema dovrà mantenersi particolarmente attivo, tenere le gambe massaggiate con oli essenziali ed affidarsi alla fitoterapia:

  • ginepro: ricco di vitamine e antiossidanti, come flavonoidi e polifenoli che puliscono le arterie e prevengono la vasodilatazione. Si trova facilmente in erboristeria sotto forma di tintura. Consigliati anche i massaggi con 5 gocce di olio essenziale, partendo dal collo del piede e salire verso il ginocchio, oppure i bagni rienergizzanti;
  • cavolo verde: un rimedio naturale ai problemi di circolazione sono gli impacchi con foglie di cavolo da applicare sulla gamba dolente con una benda lasciando in posa per tre quarti d’ora;
  • centella: utile per trattare l’insufficienza venosa, il gonfiore e la pesantezza delle gambe, i capillari evidenti. Può essere assunta come tintura madre, in capsule oppure come infuso con le foglie essiccate.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli

Iscriviti alla Newsletter