Glicemia: gli alimenti a basso indice glicemico per prevenire le malattie

0
624
glicemia

La glicemia va tenuta sotto controllo per prevenire le malattie cardiovascolari, il diabete e l’obesità. Ecco gli alimenti con un basso contenuto di indice glicemico (IG).

La glicemia, ovvero il livello di glucosio nel sangue, è un fattore che va sempre tenuto sotto controllo per evitare le cosiddette “malattie del benessere” come il diabete, l’obesità e patologie al cuore. Mangiare correttamente alimenti che abbiano un indice glicemico medio o basso aiuta a prevenirle e a stare sempre in salute.

Cibi a basso indice glicemico

La glicemia corretta deve avere un valore non superiore a 70 su 100 dell’indice glicemico, il quale indica la velocità con cui vengono digeriti i carboidrati di un alimento. I valori ottimali sono quelli uguali o inferiori a 55. Un fattore importante per capire quali alimenti assumere nella nostra dieta è la cottura: il metodo che utilizziamo per cuocere i cibi può alterare il libello di IG. La dieta consigliata è quella che controlla la glicemia con l’assunzione di alimenti a basso indice glicemico: i livelli di glucosio e lipidi nel sangue saranno bassi con benefici nelle persone affette da diabete. Inoltre, permette di controllare il peso in quanto ritardano la fame.

Vediamo gli alimenti da introdurre più di frequente perchè a basso indice glicemico.

Pasta

Ebbene sì, la pasta non fa ingrassare. E’ uno dei pochi carboidrati raffinati che presenta un basso indice glicemico. Giusto in questi giorni sono arrivati i risultati di una ricerca le cui persone coinvolte hanno mangiato in media 3,3 porzioni di pasta alla settimana al posto di altri carboidrati (una porzione corrispondeva a mezza scodella di pasta cotta): dopo 12 settimane in media hanno perso mezzo chilo ciascuno.

Verdura

La verdura non fa mai male ed ha pure un basso indice glicemico (tra i 15 e i 20) quindi possiamo mangiarne a volontà: spinaci, porri, finocchi, broccoli, cavoli, cetrioli, zucchine, carciofi. Patate escluse: a seconda della cottura l’incide glicemico può superare il valore di 70.

Legumi

Esiste una scelta di legumi, ottima fonte di proteine e carboidrati senza il rischio di glicemia alta: soia, borlotti, lenticchie, ceci e piselli.

Frutta

Alcuni frutti hanno un basso IG come mele, pere, pesche, albicocche, arance, melograna, lamponi, pompelmo, prugne.

Spezie

Le spezie possiamo usarle a volontà per dare un tocco in più ai nostri piatti: hanno un valore di indice glicemico pari a 5.

Attenzione ai Cereali

I cereali hanno un IG medio alto, quindi meglio evitarli, oppure affidiamoci a orzo, avena, riso integrale.

 

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli