Zucchero: tutte le alternative naturali al dannoso dolcificante bianco

0
1172
ZUCCHERO

Lo zucchero è nocivo alla salute: trasformato chimicamente arreca danni di non poco conto. Ecco i dolcificanti naturali alternativi che lo sostituiscono.

Lo zucchero bianco, o saccarosio, lo conosciamo bene perchè è sempre sulle nostre tavole: non solo lo usiamo nel caffè, ma lo ritroviamo in molti cibi come conservante per esempio nelle marmellate, nel pane e nella pizza, nei sughi, e ancora nelle bibite.

Lo zucchero è raffinato, quindi nocivo

Quello che forse non sappiamo, però, è la sua nocività. Si tratta, infatti, di un alimento raffinato realizzato attraverso un processo chimico che li fa assumere quel colore bianco brillante: dapprima depurato con calce, viene poi trattato con anidride carbonica e acido solforoso. Una volta cotto, viene fatto cristallizzare e quindi centrifugato, decolorato con carbone animale e colorato con coloranti. Una trasformazione di certo non naturale che non ha nulla di salutare.

Danni dello zucchero

I motivi per cui dovremmo abbandonare lo zucchero sono tanti. Ecco i danni che provoca:

  • fa ingrassare
  • alza la glicemia
  • caria i denti
  • alterazione della flora batterica
  • stipsi
  • diarrea
  • euforia
  • cancro
  • ulcera

Tanti buoni motivi per iniziare a sostituirlo con i dolcificanti naturali.

Dolcificanti naturali

Senza dover rinunciare al gusto dolce degli alimenti, esistono delle alternative naturali allo zucchero con le quali dolcificare i cibi senza timore di ricadute negative sulla salute.

Zucchero di canna integrale

Un valido sostituto del classico zucchero bianco è lo zucchero di canna integrale. Ma facciamo molta attenzione a riconoscere il vero zucchero di canna: se non sappiamo riconoscerlo potrebbe essere più danno di quello bianco. Perchè? Sono stati frequentemente riscontrati zuccheri contraffatti: ovvero lo zucchero bianco viene rivestito da una sostanza marroncina che lo fa assomigliare al vero zucchero di canna integrale, col risultato di essere invece doppiamente dannosa per la salute. Basta prendere una bustina di zucchero integrale che ritroviamo nei bar e proviamo a schiacciare lo zucchero. Vedremo che la parte esterna marrone farà comparire lo zucchero bianco.

Detto questo, non dobbiamo rinunciare ai benefici del vero zucchero di canna integrale: con un retrogusto quasi di liquirizia, è il primissimo zucchero che si estrae dal succo di canna. Trattandosi di un integrale, risulta umido per la ricchezza di magnesio e potassio e quindi viene facilmente lasciato solidificare in panetti grandi quanto una mattonella. Spesso vengono aggiunti ingredienti quali succo di papaia, arancia, arachidi, manioca.

Miele

Il miele è uno dei dolcificanti naturali più noti. Meno calorico dello zucchero, contiene maltosio, saccarosio, glucosio, fruttosio e destrosio e possiede molteplici proprietà: antibiotico, antisettico, diuretico, calmante, depurativo, ricostituente.

Melassa

La melassa è il miele dei vegani: estratta dalla canna da zucchero, contiene molti principi nutritivi quali enzimi, minerali, vitamine e amminoacidi. Apporta numerosi benefici: migliora la salute di ossa, pelle, capelli.

Sciroppo d’acero

Lo sciroppo d’acero si ottiene dalla linfa dell’acero da zucchero. Contiene potassio, calcio, ferro, vitamine del gruppo B e molti antiossidanti. Adatto per chi vuole mantenere la linea in quanto agisce sul gonfiore addominale, cellulite e ritenzione idrica. Inoltre, è depurativo ed energizzante.

Sciroppo d’agave

Ottenuto dall’omonima pianta, lo sciroppo d’agave è il dolcificante ideale per chi deve tenere sotto controllo la glicemia. Ricco di ferro e calcio, è indicato in caso di anemia e osteoporosi. Contiene bifido batteri che lo rende un alleato dell’intestino e della pancia piatta. Viene frequentemente scelto per il sapore molto dolce. Si consiglia di accertarsi sulla primissima qualità del prodotto e che non sia sottoposto a processi chimici dannosi.

Stevia

La stevia è un dolcificante naturale estratto dalle foglie dell’omonima pianta. In commercio se ne trovano di tre tipi: in polvere, liquida o essiccata. Preferibile la stevia in polvere, in quanto non sottoposta ad alcun processo chimico. Dal retrogusto di liquirizia, ha un elevato potere dolcificante, pari a 15 volte a quello dello zucchero bianco. Forse il sostituto più scelto dai diabetici.

Malto

Il malto è un dolcificante derivato dai cereali con un indice glicemico leggermente inferiore a quello dello zucchero. Viene ottenuto dalla germinazione dei cereali, quali orzo, mais, riso. Il malto contiene glutine, quindi non indicato a chi soffre di celiachia. Ricco di vitamine B e di minerali, è adatto per depurare il fegato, per contrastare la cistite ed è antitumorale.

Xilitolo

E’ un dolcificante naturale che ritroviamo spesso nei chewing gum. Viene estratto da diverse verdure e frutti come avena, funghi e bacche. Risulta meno calorico dello zucchero e non altera l’indice glicemico. Contrasta l’insorgenza della carie.

 

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli

Iscriviti alla Newsletter