Allergia ed asma in viaggio: i consigli per partire in tutta sicurezza

0
364
allergia

Allergia ed asma possono essere d’intralcio alle nostre vacanze: ma con le giuste precauzioni potremo viaggiare in tutta sicurezza e tranquillità.

Aspettiamo tutto l’anno l’arrivo delle fatidiche vacanze, ma se soffriamo di una qualche forma di allergia e di asma, quando ci accingiamo a prenotare l’hotel ci assale un istinto d’ansia: muffe, acari della polvere, detergenti chimici, insetti e pulci, pollini sono alcuni degli allergeni che, se presenti nella stanza dove soggiorneremo, rovineranno il nostro riposo causando riniti, prurito e dermatiti, tosse, sinusite, difficoltà respiratorie.

Consigli da seguire

Allergie alimentari, al lattice, agli acari della polvere, ai pollini, alle punture di insetto. A seconda del tipo di allergia dovremo adottare un sistema di sicurezza e prevenzione.

Ecco alcune indicazioni della Federazione Italiana Asma e Allergie che possono esserci d’aiuto:

  • allergia alimentare: informarsi sui cibi offerti e accertarsi che non vengano trattati con possibili allergeni, come guanti di lattice;
  • allergia al lattice: assicurarsi dell’assenza di lattice nella stanza (materasso o cuscini);
  • asma o allergia respiratoria:
    • chi soffre di acari alla polvere deve assicurarsi che l’hotel abbia cuscini antiacaro per non peggiorare le crisi allergiche;
    • chi soffre di allergia ai pollini e di asma deve viaggiare in auto con l’aria condizionata tenendo i finestrini chiusi ed in orari in cui la concentrazione di polline nell’aria è minore, come al mattino o alla sera;
  • allergia da punture di insetto: l’estate è il periodo peggiore per chi soffre di questo tipo di allergia. Rimanendo maggiormente all’aria aperta, aumentano le probabilità di essere punti dagli insetti provocando orticaria, edema della glottide, asma fino ad arrivare allo shock anafilattico che in rari casi porta alla morte. Prima di partire, è bene ricordarsi di portare con sé i medicinali previsti dalla propria terapia. Evitare l’uso di profumi e vestirsi di colori chiari.
  • Continuare la terapia quotidiana portando con sé i farmaci necessari, anche di primo intervento.
  • Portare con sé il documento terapeutico del proprio medico, anche tradotto in inglese.

Le mete ideali per i bambini

Attenzione particolare dovrà essere riservata ai bambini. La Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica (SIAIP), sostiene che sono due su cinque i bambini che soffrono di allergia in Italia.

La scelta della meta del viaggio si rivela importante per ostacolare l’insorgenza di asma nei bambini figli di genitori allergici oppure che manifestano particolari allergie:

  • i bambini allergici agli acari devono recarsi in un luogo con un clima secco, come la montagna;
  • i bambini allergici alle muffe possono andare sia in montagna sia al mare, escludendo comunque il lago.
  • se i bambini sono allergici ai pollini la meta ideale è il mare, dove l’ambiente terrestre e quindi la presenza di piante allergeniche è ridotta.

La stanza Allergy Friendly per il tuo benessere

In Italia sono più di 3 milioni le persone che soffrono di allergie respiratorie. Ecco perché molti albergatori che hanno a cuore il benessere dei proprio ospiti hanno deciso di adottare una profilassi di prevenzione contro le allergie. Si tratta di un programma di interventi di sanificazione ambientale per diminuire la presenza di allergeni entro livelli tollerabili anche dai soggetti più sensibili.

Prevede tre procedure per il miglioramento della qualità dell’aria:

  • sistema letto antiacaro: utilizzo di federe, coprimaterassi e piumini realizzati con materiali tecnologicamente avanzati che creano un effetto barriera antiacaro allontanando allergeni e pulci dal letto;
  • sanitizzazione delle superfici: uno specifico sistema di pulizia professionale con un doppio sistema di filtrazione ad acqua che garantisce l’abbattimento delle micro polveri senza ricorrere a detergenti potenzialmente allergizzanti;
  • purificazione dell’aria: un esclusivo sistema di sanitizzazione degli ambienti con ossigeno trivalente elimina allergeni di acari, muffe, batteri, virus, pollini, ozono e contaminanti chimici lasciando l’aria pura e ossigenata.

Per goderci il meritato riposo e respirare aria pulita e priva di allergeni durante le nostre vacanze occorrerà, quindi, contattare l’hotel di destinazione per rassicurarci della presenza di soluzioni preventive contro le allergie.

Affidarsi a linee di cortesia neutre

Un altro problema che potrebbe presentarsi mentre siamo in viaggio è la presenza nelle stanze degli hotel di linee di cortesia che includono prodotti cosmetici e detergenti chimici: utilizzare questi prodotti su una pelle delicata e sensibile provocherà senz’altro allergie, pruriti e bruciori. Per evitare il rischio di eventuali problemi cutanei, prima di partire meglio contattare l’hotel informandosi sulla disponibilità di linee di cortesia neutre, come per esempio la Linea Italia: detergenti completamente privi di conservanti, profumi, parabeni e glutine, che si adattano ad ogni tipo di pelle, anche quella più sensibili, senza aggredirla.

 

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli

Iscriviti alla Newsletter