Autunno: come affrontare il cambio di stagione a tavola

0
1097
AUTUNNO

L’autunno sta per arrivare e il nostro fisico ha i suoi tempi per adattarsi al cambio di stagione. Ecco cosa mangiare per evitare l’insorgere di malanni.

L’ autunno è alle porte: le giornate si sono accorciate, gli alberi iniziano a spogliarsi, il clima è più fresco. Il nostro fisico risente del cambiamento di stagione e fa fatica ad adattarsi. Ecco perchè è importante seguire particolari accorgimenti per affrontare meglio il clima.

Cibi caldi stagionali

Il passaggio dalla calda e afosa estate al fresco ed umido autunno è sempre repentino. Abituati agli abiti leggeri, siamo svogliati a ripescare dall’armadio giacche a vento e pantaloni. E spesso, a causa della nostra incuria nell’abbigliamento, ecco che insorgono i primi raffreddorimal di gola, dolori articolari e dolori muscolari. Un prezioso aiuto per prevenire i primi malanni arriva sicuramente dall’alimentazione. E’ il periodo ideale per mantenere al caldo il nostro corpo con zuppe, minestre e passate di verdura utilizzando quella di stagione come broccoli, zucche, cavoli, cime di rapa e barbabietole. Come spuntino, meglio preferire un bel tè caldo magari speziato allo zenzero o cannella. E’ la stagione anche dei legumi, fonte preziosa di proteine: accompagniamo un buon piatto caldo di pasta con ceci, fagioli e lenticchie. Un’alternativa alla pasta è il risotto ai funghi, i protagonisti dell’autunno.

Vitamine

Le difese immunitarie vanno rafforzate per ridurre raffreddori e influenze. Non dimentichiamoci, allora, di fare scorta di vitamine e sali minerali con la frutta di stagione: la potente melagrana, l’uva, le pere, i cachi, i fichi non possono mancare sulle nostre tavole autunnali. Ma una buona fonte di vitamina C arriva come sempre dagli agrumi: via libera ad arance, pompelmi, limoni e kiwi.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli