Concentrazione: cosa mangiare per restare più concentrati a lungo

0
1066
concentrazione

Avere una buona concentrazione per tutta la giornata è davvero difficile tra studio, lavoro e sport: vediamo alcuni cibi per stimolarla e mantenerla attiva.

Tra le varie attività quotidiane di studio, lavoro, faccende domestiche, sport arrivare a fine giornata con una buona dose di concentrazione che tenga a bada la stanchezza fisica e mentale è davvero difficile.

Spesso le cause di una scarsa concentrazione sono legate ad uno stile di vita errato.

Eccessi alimentari, mancanza di riposo, stress, se vogliamo esagerare, alcool e droghe, sicuramente mineranno la nostra capacità di concentrazione. Ecco qualche consiglio che è bene seguire per mantenerla attiva per tutto l’arco della giornata.

Tè verde

Spesso associamo al caffè il potere di svegliarci. Ma forse non sappiamo che la caffeina ha un effetto di breve durata. Inoltre, difficilmente lo beviamo amaro: se da un lato lo zucchero ci fornisce energia, dall’altro riduce la memoria a breve termine e la capacità di apprendere. Quindi se vogliamo partire col piede giusto e ritrovare la concentrazione, è bene sostituire il caffè con una buona tazza di tè verde: diversi studi hanno confermato i benefici di questa bevanda nel migliorare la nostra memoria, nel proteggere i neurotrasmettitori e nell’inibire la formazione di placche tossiche per il cervello prevenendo l’Alzheimer.

Cioccolato fondente

Un quadratino di cioccolato fondente migliora le nostre capacità cognitive: il cioccolato (rigorosamente fondente) è infatti ricco di flavonoidi, principi attivi che facilitano ragionamenti, calcoli matematici e migliorano l’attenzione.

Frutti rossi

I frutti di bosco sono un vero toccasana per la concentrazione. Diversi studi confermano che mirtilli e fragole rallentano l’invecchiamento cognitivo, specialmente nelle donne. Il merito è degli antociani, antiossidanti presenti in grandi quantità nei frutti rossi.

Pesce

E’ risaputo che il pesce fa bene alla memoria. Il merito è degli Omega-3, gli acidi grassi essenziali presenti in grandi quantità in molti tipi di pesce come tonno, salmone, sgombri. Se associati a sport, assenza di fumo e dieta, gli Omega-3 riducono casi di demenza o Alzheimer.

Frutta secca e semi

Anche la frutta secca e i semi oleosi sono ricchi di Omega-3: una manciata di noci, nocciole, arachidi, mandorle, pistacchi costituisce un ottimo spuntino per nutrire la nostra memoria e mantenere la concentrazione più a lungo.

Curcuma

La curcuma è costituita dalla curcumina, una sostanza dagli effetti antinfiammatori che stimola le capacità neurali e aiuta a prevenire l’Alzheimer.

Mela

Una mela al giorno leva il medico di torno. Un altro spuntino ideale è sicuramente costituito dalla mela: la quercitina contenuta nella buccia migliora la capacità di memorizzare.

Spinaci

Verdure a foglia verde come gli spinaci, ma anche broccoli, cavoli e verze, sono ricche di vitamina K, vitamina che ha un effetto positivo sui neuroni consentendo di mantenere il cervello più giovane a lungo.

 

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli