Semi di girasole: le proprietà benefiche e antitumorali

0
979
semi di girasole

Non solo belli da vedere, i girasoli. I loro semi, sono alleati della nostra salute con diverse proprietà benefiche e anche antitumorali. Frutti della pianta “Helianthus Annuus”, il comune girasole, i semi di girasole sono infatti ricchi di nutrienti da utilizzare come veri e propri integratori naturali.

Con un basso contenuto calorico rispetto ad altri semi oleosi, i semi di girasole contengono molti acidi grassi essenziali, tra i quali l’acido folico, l’acido oleico e quello linoleico, oltre ad essere ricchi di vitamine, ferro e magnesio: per tutte queste proprietà nutritive possono essere utilizzati per curare diversi disturbi.

Innanzitutto per l’alto contenuto di vitamina E e di magnesio, assumendo semi di girasole si combattono i dolori causati dell’artrite reumatoide e favorisce il relax contrastando il mal di testa, la depressione e lo stress. Sono anche un ottimo infiammatorio contro ulcere, eruzioni cutanee, asma, e dolori articolari. Oltre ad abbassare la pressione sanguigna combattendo le vampate di calore tipiche della menopausa. Ricordiamo anche che la vitamina E protegge i polmoni dallo stress ossidativo, prevenendo malattie respiratorie e alcuni tipi di cancro e diabete.

Le vitamine, oltre alla E anche la B e la C, conferiscono ai semi proprietà antiossidanti che permettono di contrastare i radicali liberi e ritardare l’invecchiamento cellulare. La presenza di acido linoleico consente la prevenzione della malattie cardiovascolari: proteggono il cuore contrastando il colesterolo LDL e diminuendo il rischio di infarto e ictus.

Infine, i semi di girasole possono essere utilizzati per la cura della pelle e dei capelli. Ad esempio, l’olio di girasole è ottimo per massaggiare il corpo e rendere la pelle tonica ed elastica, rallentando così l’invecchiamento, ma anche per massaggiare il cuoio capelluto ridonando vigore ai nostri capelli.