Influenza: come ridurre il rischio di contagio del virus influenzale

L'influenza colpisce sempre più persone: con una sana alimentazione e le giuste precauzioni siamo ancora in tempo a prevenire il rischio di contagio.

0
805
influenza

L’influenza è una malattia infettiva scatenata da virus che provocano infezioni a bocca, naso e polmoni e può essere debilitante a tal punto da risultare molto grave. I sintomi dell’influenza sono febbre improvvisa dai 38°, dolori muscolari, raffreddore, mal di testa e gola, causa disturbi intestinali, vomito e diarrea. Adottando una sana alimentazione e prendendo le giuste precauzioni possiamo prevenire il rischio di contagio.

Come prevenirla

Ridurre il rischio di contagio del virus influenzale è possibile seguendo questi semplici consigli:

  • stare lontano da persone raffreddate o che tossiscono;
  • non usare posate e bicchieri di altre persone;
  • lavarsi frequentemente le mani strofinandole correttamente;
  • stare all’aria aperta;
  • dormire almeno 7 ore;
  • evitare gli sbalzi di temperatura;
  • assumere frutta e verdura in abbondanza, ricche di vitamine e sali minerali.

Gli alimenti consigliati

Un’alimentazione sana contribuisce in modo significativo a prevenire l’influenza: frutta e verdura, ma non solo, rafforzano il sistema immunitario difendendoci dagli attacchi virali. Ecco gli alimenti da consumare in questo periodo:

  • broccoli: sono ricchi di vitamine C, vitamina B, beta-carotene e antiossidanti che rafforzano le difese immunitarie;
  • funghi: contengono selenio e un antibiotico naturale che contribuiscono a inibire le infezioni e a stimolare l’immunità contro i radicali liberi;
  • uova, sgombro, tonno, salmone: grazie alla presenza di vitamina D evitano le infezioni respiratorie;
  • olio extravergine d’oliva e frutta secca: ricchi di vitamina E, rafforzano la membrana cellulare creando le difese contro gli organismi esterni;
  • kiwi, arance, ribes, peperoni, fragole: sono tutti ricchi di vitamina C, la vitamina per eccellenza contro l’influenza;
  • aglio e cipolla: sono antibatterici per la presenza di allile, un potente antiossidante;
  • yogurt: i fermenti lattici difendono naturalmente l’intestino da virus e batteri.

Iscriviti alla Newsletter

    Il tuo nome

    La tua email