Frutta: fa sempre bene, ma lontana dai pasti

0
518
frutta

Se ti piace la frutta mangiatela tutta. Fa bene, ma non sempre: dipende da quando la consumiamo. Ecco quali frutti consigliamo e i momenti migliori per gustarli.

Una buona dieta è sempre costituita da una buona dose di frutta, almeno tre porzioni al giorno. Tutti sappiamo che fa bene e se abbinata alla verdura svolge un’azione disintossicante e antitumorale. Ma non tutti i momenti della giornata sono validi per il suo consumo. Vediamo quando è meglio consumarla.

I benefici della frutta

  • La frutta è ricca di vitamine, fibre, minerali, antiossidanti, acqua, ha pochi grassi e poche calorie.
  • Esiste in mille tonalità diverse e andrebbe mangiata con la buccia.
  • Il beneficio principale della frutta è quello di apportare un’azione disintossicante: facilita l’eliminazione delle tossine dal nostro organismo.
  • La grande quantità di zuccheri semplici presente nei frutti viene bruciata velocemente dall’organismo senza affaticare l’apparato digerente.
  • Le fibre facilitano il transito intestinale.
  • Le ricche vitamine, specialmente B e betacarotene, sono un’ottima difesa dalle malattie cardiovascolari e dal tumore.

Quando non mangiare la frutta

La maggior parte delle diete consigliano di tenere la frutta lontana dai pasti principali, in quanto allunga i tempi di digestione oltre a causare gonfiori addominali. Tuttavia, vi è chi sostiene che mangiare certi frutti ricchi di fibre a fine pasto contribuisce a limitare l’assimilazione dei grassi. Sempre comunque sconsigliabile a fine cena, per non affaticare la digestione prima del riposo. A chi non riesce a rinunciare alla frutta dopo il pranzo, consigliamo di prediligere frutti facilmente digeribili come la mela e l’ananas che facilita la digestione delle proteine. Il kiwi e le arance, frutti ricchi di vitamina C, aiutano, invece, ad assimilare meglio il ferro contenuto nella carne e nelle verdure.

A colazione

La colazione è sicuramente il momento migliore per mangiare la frutta. Il fruttosio fornisce energia risvegliando l’organismo e il cervello mantenendo i livelli di glicemia accettabili. I liquidi contenuti nei frutti aiutano, poi, il corpo a reidratarsi dopo la notte. I migliori frutti che donano una bella sferzata di energia per iniziare la giornata con sprint sono sicuramente le arance, il kiwi, la frutta secca, la mela e la banana.

Spuntino ideale

La frutta è un sano spuntino ideale sia al mattino che al pomeriggio che sostituisce gli snack super zuccherati delle macchinette. Lontana dai pasti viene digerita e assimilata meglio apportando un senso di pienezza: questo consente di ridurre il cibo assunto nei pasti principali. Tutta la frutta di stagione è buona: pere, fichi, uva, arance, melagrana, caco.

 

Iscriviti alla Newsletter per non perdere i prossimi articoli